Salute


Riacquistare l’autonomia per le persone disabili e anziane

Gli ultimi dati dell’Osservatorio nazionale sulla salute riportano quasi 4,5 milioni di persone affette da disabilità in Italia.
La rivelazione dell’ente riporta una percentuale alta di  vulnerabilità per quanto riguarda molto disabili, che spesso si intrecciano con il segmento degli anziani. Difatti la maggioranza di queste persone sono over 65 e quasi la metà di questi vive a solo e non ha il sostegno di un familiare. Tra gli over 75 solo un decimo è autonomo.
Questi dati mettono in evidenza la necessità per il legislatore di intervenire con forza su questa materia per evitare che una fetta della popolazione sia esclusa dalla società.
Vi sono numerosi modi comunque per dare un senso di autonomia e migliorare la vita di queste persone. Aziende che distribuiscono sollevatori per disabili e anziani, come Sollevati, hanno ben presente questa necessità e hanno elaborato soluzioni innovative per venire incontro a questi bisogni.
anziani sollevatori
L’assenza di movimenti a scatti e la rimozione dello sforzo di spostamento permettono di compiere gesti prima pesanti con facilità, migliorando nettamente la condizione del disabile e/o anziano.
Potendo sostenere con una postura eretta la persona questi dispositivi sono utili anche per effettuare gli esercizi di deambulazione, senza doversi spostare ogni volta in strutture con attrezzature ad hoc, guadagnando quindi tempo.

I sollevatori sono quindi strumenti molto utili che possono intervenire in tanti ambiti. Vi sono infatti numerosi tipologie di questi dispositivi: quelle più utilizzate sono quelle portatili che permettono lo smontaggio e il montaggio in diversi luoghi. Quelli a binario o soffitto sono molto utili perché posso essere utilizzati anche in autonomia, permettendo lo spostamento anche in diverse stanze collegate tra loro dal binario sopracitato come la camera da letto e il bagno. Altre invece sono le imbracature che si pongono come “accessorio” del macchinario principale ma che hanno una grande importanza per il comfort della persona che dovrà poi usarle.

I massaggi e la bellezza si incontrano nel centro estetico

Una tecnica diffusa anche in un centro estetico a Udine, il massaggio lomi lomi è un vero toccasana per il corpo e per lo spirito.

Anima, mente e corpo sono uniti nel massaggio olistico lomi lomi, che in lingua hawaiana significa appunto massaggiare, più precisamente “formare onde”. Questo massaggio è stato ideato in tempi antichissimi nell’arcipelago hawaiano, trae le sue origini dal massaggio ka huna, un trattamento anch’esso originario delle Hawaii il cui fulcro è il massaggio di tutto il corpo con un solo movimento.
Nella cultura hawaiana il metodo ka huna aveva un significato ben più profondo di una semplice tecnica di massaggio; il ka huna era un vero e proprio rituale che coincideva con il passaggio a una nuova fase di consapevolezza della vita dell’individuo, a una più elevata maturità fisica e spirituale.

I massaggi tradizionali

La metodologia di questo tipo di massaggio i veniva insegnato di generazione in generazione, di famiglia in famiglia, studiata e approfondita dai kahuna, i maestri, ed era a tutti gli effetti considerata come una metodologia di cura per i più svariati disturbi, una metodologia di cura del benessere della persona a tutto campo.
Tutt’oggi il massaggio ha mantenuto il suo significato originario, ovvero quello di ricostruire l’unione tra corpo e spirito, l’acquisizione di una maggiore consapevolezza del proprio corpo, il ristabilire il flusso e l’equilibrio delle energie.
Solo negli ultimi decenni i kahuna hanno acconsentito all’espansione di queste tecniche al mondo occidentale.

massaggi

La filosofia del centro estetico

Anche in un centro estetico a Udine, il metodo dei massaggiatori si esplica con movimenti armoniosi e lenti, scanditi da un ritmo preciso e al contempo in grado di coinvolgere i tessuti profondi, tutti i movimenti sono eseguiti con le mani e gli avambracci.
I massaggiatori prediligono l’uso di certi oli durante il trattamento, come l’olio di girasole, l’olio di mandorle ed estratti naturali, la tecnica lomi lomi mira a riportare armonia nel corpo, quasi a simulare le onde del Pacifico che circondano le coste delle isole hawaiane.

La componente olistica del massaggio si ricerca appunto in questo tendere a ritrovare l’armonia con il tutto, con l’andamento dell’universo, partendo dal principio che un corpo teso o contratto non è un corpo in cui scorrono in maniera armonica le energie. Le energie bloccate quindi vengono liberate finalmente dal massaggio, anche la respirazione trae importanti benefici, e la schiena e le spalle vengono liberate dalla tensione.
Riguardo alla tecnica vera e propria, di solito è una sola persona ad eseguire il massaggio, anche se ci sono casi in cui i massaggiatori sono due.
E’ caduto in disuso invece accostare durante il massaggio canti e musica tradizionali hawaiani.

La seduta in centro estetico a Udine, per quello che riguarda i movimenti, inizia dalla schiena, per poi concentrarsi sugli arti, le braccia, le mani, gambe e piedi; la persona massaggiata successivamente viene fatta adagiare sulla schiena per trattare la parte anteriore del corpo.

Come già detto il massaggio lomi lomi, conosciuto anche come massaggio dell’anima, ha un impatto profondo nel corpo, infatti va a migliorare non solo i tessuti muscolari, ma anche il sistema linfatico e il sistema circolatorio. Il massaggio apporta quindi benefici evidenti sulla circolazione ed è tonificante e rilassante. Anche la respirazione trova giovamento da questo tipo di trattamento, esattamente come l’umore e il livello di rilassamento della persona.

La ricerca dell’armonia è una componente fondamentale e così è importante anche l’atteggiamento del massaggiatore. Tra chi pratica il massaggio e chi lo riceve deve esserci un sentimento di apertura e positività, il benessere deve essere trasmesso tramite il tocco in ogni cellula della persona massaggiata. Questo è infine un concetto che si ricollega a tutta la filosofia hawaiana huna, volta alla ricerca di armonia e amore, ed è fondamentale che si mantenga questo flusso di energie positive all’interno del massaggio perché possa essere totalmente efficace.